The 2016 Accademia

The 2016 Accademia

La Nostra Storia

L'Accademia ha un passato a forte vocazione itinerante, sempre alla ricerca degli antichi luoghi mandolinistici:
Savona...Lugano...Ferrara...Bolzano...Acqui Terme...!

2016
L'ultima edizione, la numero XI, ha luogo ad Acqui Terme rafforzando un legame importante con questa città, l'amministrazione pubblica e la cittadinanza che attende con trepidazione la settimana di note pizzicate.
Il concerto di apertura è onorato dall'Orchestra Internazionale dell'Accademia nell'ampia Chiesa San Defendente in seguito ad una 'due giorni' di seminario e preparazione. I corsisti ricevono così un benvenuto degno di un convegno di caratura internazionale e saranno seguiti da una squadra di insegnanti estremamente ricca: il Direttore Carlo Aonzo, affiancato dai maestri Michele De Martino, Piero Lisci, Sabine Spath, Steffen Trekel, Roberto Margaritella, Katsumi Nagaoka e Michael Trœster.
Si insegna mandolino e chitarra, ma anche storia dello strumento con il liutaio Lorenzo Lippi, Tai Chi per musicisti e, a meta' settimana, tutta l'Accademia prende parte ad un'interessantissima escursione nei castelli dell'ovadese che culmina con una cena in piazza a Molare seguita dall'irresistibile concerto del Carlo Aonzo Trio.
Il concerto degli insegnanti si svolge ad Acqui in un suggestivo e gremitissimo Chiostro di San Francesco, mentre il grande Concerto Finale dei partecipanti ha luogo nella Sala Conferenze dell'Hotel La Meridiana dove riscontra un entusiastico "sold out".


Ma tutto ha inizio nel 2006...

2006
...si inaugura la prima Accademia Internazionale di Mandolino, fondata e diretta dal Maestro Carlo Aonzo, mandolinista di fama internazionale che da anni diffonde la tradizione del mandolino italiano. Proprio durante i suoi innumerevoli viaggi nasce la richiesta dei mandolinisti di tutto il mondo di partecipare ad una settimana di approfondimento musicale nella terra di origine di questo strumento.

L'Accademia è rivolta a musicisti di tutti i livelli, e ha l'obiettivo di far imparare, migliorare e perfezionare lo stile e la tecnica italiana originale del mandolino, sotto la guida del maestro Carlo Aonzo e dei suoi collaboratori, di far divertire con la musica, di ampliare la cultura mandolinistica dei partecipanti e favorire lo scambio di esperienze personali tra musicisti provenienti da tutto il mondo.

La prima edizione si svolge nel Seminario Vescovile di Savona, città natale e di residenza del Maestro Aonzo, e riscuote grande successo e ampi consensi da parte dei partecipanti. Essi, oltre ai corsi di musica, partecipano a numerose attività quali conferenze, concerti degli insegnanti e visite alla città. Inoltre, con la collaborazione di Marieke Smith, corsisti ed accompagnatori ricevono le prime nozioni di lingua italiana.

Il concerto finale dei partecipanti si tiene nell'Aula Magna del Seminario e riceve numerosi apprezzamenti da parte degli ascoltatori. I docenti che collaborano nel 2006 sono Paola Esposito, Francesca Tenti, Elena Buttiero e Francesca Ghilione.

2007
La seconda edizione ha luogo nel 2007 presso il Santuario della Pace di Albisola (Savona), e Aonzo è affiancato da Fabio Giudice, Francesca Ghilione e Francesca Tenti. Anche nel 2007 le attività proposte ai partecipanti sono molteplici: conferenze, concerti e la visita alla Sacra di San Michele, con concerto in loco. I corsisti hanno la possibilità di presentare l'intenso lavoro musicale svolto in occasione del concerto finale tenutosi sul palcoscenico del Teatro Chiabrera di Savona, addobbato per l'occasione con numerose splendide opere dello scultore Sandro Lorenzini. 

2008
Nasce poi l’esigenza di scoprire altri luoghi e terre con una lunga e consolidata tradizione mandolinistica: il Canton Ticino, in Svizzera, è luogo chiave per la storia di questo strumento. Per questo motivo il Maestro Aonzo e i suoi collaboratori scelgono Lugano per l’organizzazione dell’edizione 2008. I corsisti posso assistere a conferenze e concerti degli insegnanti Carlo Aonzo, Fabio Giudice, Piero Lisci e Clara Ponzoni.

Oltre al corso di mandolino, viene inserito il corso di chitarra, strumento principale nell’accompagnamento dei plettri. Il corso è stato affidato a Katsumi Nagaoka, affiancato da Giorgio Borsani.

In questa edizione viene anche inserita l’“Accademia dei bambini”, con lo scopo di avvicinare i più piccoli alla pratica di questo strumento sotto la guida di Lorenza Vaccaro. Al termine della giornata viene presentato un piccolo concerto finale dei novizi.

In una serata unica nel suo genere, alcuni corsisti hanno il grande privilegio di esibirsi quali solisti accompagnati da un’orchestra d’archi, in un concerto intitolato “Il mandolino, la chitarra e l’orchestra ad archi”. Il concerto finale dei partecipanti si svolge a Lugano nella sede della Radio Svizzera Italiana. Anche nel 2008 le attività collaterali svolte dai partecipanti sono state svariate: dalla visita alla fabbrica del caffè alla gita sul Monte Generoso dove si è potuto apprezzare un panorama mozzafiato del lago di Lugano e delle valli circostanti.

2009
Nella quarta edizione tenutasi nel 2009 nuovamente a Lugano viene inserito un ulteriore corso: il mandolino blues, e quale primo docente internazionale Aonzo chiama Rich DelGrosso, musicista texano tra i principali rappresentanti del mandolino blues. La squadra è completata da Katsumi Nagaoka, Fabio Giudice, Piero Lisci, Giorgio Borsani, Clara Ponzoni ed Elena Buttiero.

Un'interessante attività collaterale è la gita sul lago con il battello, terminata con il concerto serale degli insegnanti nella caratteristica località lacustre di Gandria. Inoltre DelGrosso viene invitato ad esibirsi all'importante Festival Blues to Bop, che annualmente si svolge nelle piazze di Lugano. Il concerto finale dei corsisti ha luogo in piazza San Carlo, alla presenza di un vasto pubblico.

2010
Nel 2010 Savona è nuovamente la città ospitante dell'Accademia, presso il seminario vescovile della città. I corsi di questa edizione si completano con nuovi generi: stile brasiliano con Dudu Maia, blues con Rich DelGrosso, jazz con Don Stiernberg e classico con Carlo Aonzo, Piero Lisci e Fabio Giudice.

Allievi e docenti hanno inoltre la possibilià di tuffarsi nel bel mare Ligure e di passare un serata ai Bagni Umberto di Savona, dove si esibiscono poi in un'intensa jam sassion.. Inoltre seguono ed apprezzano un concerto di musica lirica tenutosi nella località di Noli dai cantanti Linda Campanella e Matteo Peirone, con la straordinaria partecipazione di Renata Scotto. Il concerto finale dei partecipanti si tiene nella piazza del Comune a Savona, gremita dal pubblico delle grandi occasioni.


2011

La sesta edizione dell'Accademia, nel 2011, si sposta nella splendida città di Ferrara, in concomitanza con la celebre manifestazione Buskers Festival, che si svolge nelle vie della città, piene di artisti che si esibiscono nelle loro originali performance. I corsisti si esibiscono nell'ambito del prestigioso concerto di apertura del Buskers Festival in occasione dei 150 anni dell'unità d'Italia in Piazza delle Duchesse, in collaborazione con la locale orchestra Gino Neri.

Il nuovo genere ospitato all'Accademia è il mandolino Irish, portato da Paul Kelly. Una serata dell'Accademia è tenuta da allievi e docenti, che si sono potuti esibire proprio in qualità di Buskers, nella Piazza Ovale del Teatro. Un concerto poi unico nel suo genere è quello dei docenti, dove appunto i massimi esponenti del loro stile si sono esibiti per corsisti e numerosissimi appassionati nella sala delle Carte Geografiche del Museo Archeologico. In concomitanza del concerto, sono esposte alcune produzioni di mandolini del liutaio ferrarese Gabriele Pandini. L'Accademia ha l'onore di venir accolta dal Prefetto, il quale ringrazia i musicisti, che contraccambiano con una piccola esibizione nel palazzo ospitante. Il concerto finale si svolge nuovamente nel Museo Archeologico, in una sala gremita di pubblico entusiasta.

2012
La settima edizione, nel 2012, si è svolta nuovamente nella città di Ferrara ancora una volta in concomitanza del Buskers Festival. 
Quest'anno oltre a Carlo Aonzo, Piero Lisci, Katsumi Nagaoka e la rinnovata presenza di Paul Kelly, si sono uniti all'Accademia altri prestigiosi musicisti: Sabine Spath, in qualità di assistente per corsisti più giovani e per principianti; Stefano Squarzina, rinomato direttore d'orchestra ferrarese, il quale ha tenuto corsi di direzione d'orchestra; Steffen Trekel, mandolinista classico di scuola tedesca e Brian Oberlin, da Portland, Oregon (Stati Uniti), il quale ha portato per la prima volta l'Accademia nel mondo Bluegrass.
Anche per questa edizione il concerto degli insegnanti si è tenuto nella sala delle Carte Geografiche del Museo Archeologico della città, dove i presenti hanno potuto apprezzare il talento degli esecutori. 
Il concerto finale ha avuto luogo nel cortile del Museo Archeologico, dove i corsisti sono stati applauditi con entusiasmo da un pubblico numeroso.

2013
Nel 2013 l'Accademia si sposta a Bolzano, tra i Maestri invitati per l'occasione troviamo Brian Oberlin al mandolino jazz dagli Stati Uniti e Steffen Trekel, mandolinista classico dalla Germania. Le conferenze svolte dai due Maestri riguardano rispettivamente "L'improvvisazione Jazz" e "L'apprendimento musicale del mandolino". Viene poi organizzata una video conferenza in collegamento con il mandolinista Paul Ruppa dagli Stati Uniti. Gli altri docenti presenti a questa edizione sono i mandolinisti Carlo Aonzo, Piero Lisci e Sabine Spath, il chitarrista Katsumi Nagaoka e il direttore d'orchestra Stefano Squarzina.

Gremito di spettatori, il Castel Mareccio di Bolzano ospita il concerto dei Docenti, una cornice storica adatta a questo spettacolo musicale di altissimo livello. Il concerto finale degli Allievi si tenne invece nel Museion, edificio avveneristico nel centro di Bolzano.

2014
Nuovamente Bolzano è stata la sede scelta per l'Accademia nel 2014 in cui due nuovi Maestri prendono parte all'evento: il chitarrista Steve Kaufmann (Stati Uniti) e il mandolinista Radim Zenkl (Repubblica ceca).

Il concerto dei Docenti si svolge nuovamente nel magnifico Castel Mareccio replicando il successo dell'anno precedente mentre il concerto degli Allievi si tiene nel Museion dove alcuni brani d'orchestra vengono magicamente accompagnati dalle note degli strumenti a fiato di Radim.

2015
Nel 2015 si svolge la decima edizione dell'Accademia Internazionale di Mandolino, questo importantissimo traguardo viene festeggiato ad Acqui Terme (AL), trovando nell'Hotel La Meridiana, ex seminario vescovile, una cornice perfetta di assoluto fascino. Nello stesso anno l'Accademia diventa ufficialmente Accademia Italiana Internazionale di Mandolino e Chitarra. Il tema principale di questa edizione è l'Italia: pizziche, canzoni napoletane, musica popolare italiana, polke, mazurke e valzer che hanno fatto la storia del Paese della musica, senza tralasciare pero' il repertorio classico internazionale, nonché lo swing. 
Durante l'intensissima settimana di corso nella celeberrima piazza della Bollente, il concerto della Taranta travolge con i suoi ritmi la città di Acqui Terme.

Gli insegnanti della decima edizione, oltre al Direttore Carlo Aonzo, sono stati i rinomati mandolinisti Michele de Martino da Napoli, Piero Lisci da Milano, Sabine Spath dalla Germania e i chitarristi Roberto Margaritella da Ovada e il giapponese Katsumi Nagaoka da Genova.

Il corso di chitarra si sviluppa sempre più coinvolgendo numerosissimi giovani studenti della zona grazie alla collaborazione con l'insegnante Roberto Margaritella.

Il concerto degli insegnanti si è tenuto nella storica sala conferenze dell'Hotel La Meridiana, all'interno del quale si sono anche svolte tutte le lezioni individuali, d'ensemble e di orchestra frequentate da un nutritissimo numero di allievi provenienti dai cinque continenti.

Il concerto finale degli allievi ha avuto luogo nel suggestivo cortile dell'Hotel La Meridiana, gremito di pubblico incantato dalla musica e dall'entusiasmo trasmesso dai corsisti di tutte le eta' e latitudini.

Our History

The "Accademia" has been strongly itinerant always looking for places rich of mandolin heritage: Savona...Lugano...Ferrara...Bolzano...Acqui Terme...!


2016
The last XI edition takes place in Acqui Terme thus strengthening an important bond with this city, its administrators and its people who anxiously waits for our week of plucked notes.
The opening concert is performed by the International Mandolin & Guitar Accademia Orchestra in the huge church of San Defendente following a two days preparation workshop.
The participants get a high quality welcome that perfectly suits this international level event and will be thaught by a particularly rich team of instructors: the course director Carlo Aonzo and the professional mandolin teachers Michele De Martino, Piero Lisci, Sabine Spath, Steffen Trekel, together with the guitar teachers Katsumi Nagaoka, Roberto Margaritella and Michael Troester.
The students attend mandolin and guitar classes as well as Tai Chi for musicians and take advantage of conferences and meetings led by the luther maker Lorenzo Lippi on the history and the maintenance of the instruments.
During the week the whole Accademia joins a very interesting guided excursion through the Ovadese castles and cellars ending with an open air dinner in the medieval village of Molare (AL) and the unforgettable concert of the Carlo Aonzo Trio. The teachers concert takes place in the lovely San Francesco cloister and the Final student Concert is performed at the Conference Hall of the Hotel La Meridiana with and enthusiastic sold out.


....but everythng started back in 2006...

2006
In 2006 the first International Mandolin Accademia was founded by Carlo Aonzo, an internationally renowned mandolin player spreading the Italian mandolin tradition all over the world. During its several tours, many mandolin players asked him to organize a week-long course discussing the mandolin in its native country. 

The Accademia is suitable for musicians of all levels and its aim is to improve the style and the original Italian technique for mandolin, have fun with music, enlarge the participants' mandolin culture and to promote the cultural exchange among musicians from all the world. 

The first edition took place at "Seminario Vescovile" in Savona, Carlo's native town, with a great success among the participants who, in addition to music courses, take part in other activities such as meetings, teacher's concerts and sightseeing. Moreover, with Marieke Smith's collaboration, musicians and companions are able to learn the Italian language. The final concert took place in the Aula Magna of the Seminary, with a large audience. The teachers that led the 2006 Accademia are Paola Esposito, Francesca Tenti, Elena Buttiero and Francesca Ghilione. 

2007
The second edition, in 2007, takes place at the Santuario della Pace in Albisola (Savona), and Carlo Aonzo is assisted by other teachers like Fabio Giudice, Francesca Ghilione and Francesca Tenti. This year many activities for the participants are organized too: meetings, concerts and the visit to the Sacra di San Michele, where some coursists and teachers had a concert. The musicians can show what they have learned in the final concert at the Teatro Chiabrera in Savona, adorned with lots of amazing sculptures of Sandro Lorenzini. 

2008
The 2008 Accademia was located in a place with a long-standing mandolin tradition: the Canton Ticino, in Switzerland. Carlo Aonzo and his collaborators begin the 2008 edition in Lugano. This year too, the participants attended meetings and teachers' concerts by: Fabio Giudice, Piero Lisci and Clara Ponzoni. In addition to the mandolin course, a new one was added: guitar class taught by Katsumi Nagaoka with the assistance of Giorgio Borsani. Another news of this edition is the "Kids Accademia", with the collaboration of the teacher Lorenza Vaccaro, in order to involve children to play the mandolin. At the end of this long day they also performed in little concert. The designer Alessia Martusciello made the drawing for the funny T-shirts dedicated to this event. During the week, in a special evening performance, some students could perform as soloists accompanied by a local strings orchestra, in a concert called "The mandolin, the guitar and the string orchestra of strings". The final concert of the musicians was held in the building of the Italian-Swiss Radio. Also in 2008 many of the activities organized were: the visit to the coffee factory, a trip on the Generoso Mountain where it was possible to see a breathtaking panorama of the Lugano lake and the surrounding valleys. 

2009
In the 4th edition, held again in Lugano in 2009, with a new course focusing on the blues mandolin, Carlo Aonzo invites, as first international teacher, the Texan Rich Del Grosso, one of the best representatives of the blues mandolin. The team was completed with Katsumi Nagaoka, Fabio Giudice, Piero Lisci, Giorgio Borsani, Clara Ponzoni and Elena Buttiero. 

After a relaxing trip of Lake Lugano by boat, the teachers performed in a concert in the church of Gandria. Besides Del Grosso was invited to perform in the important Blues To Pop Festival that annually is held annually in the squares of Lugano. The final concert of the musicians is at San Carlo Square, with the presence of a lot of people.

2010
In 2010 Savona was again the host city of the Accademia, at the episcopal seminary of the city. The courses of this edition were completed with new music genres: brazilian style with Dudu Maia, blues with Rich Del Grosso, jazz with Don Stiernberg and classical with Carlo Aonzo, Piero Lisci and Fabio Giudice. 

Students and teachers had the chance to immerse themselves in the beautiful Ligurian sea and to spend a night at Bagni Umberto of Savona, where they performed in a multicultural jam session. Moreover they watched a concert of lyric music held in the locality of Noli performed by the singers Linda Campanella and Matteo Peirone, with the exceptional participation of Renata Scotto. The final concert was held in the square of the Town Hall of Savona, with a large and enthusiastic audience. 

2011
The 6th edition of the Accademia, in 2011, moved to the beautiful city of Ferrara, during the famous Buskers Festival in the streets of the city, full of artists that perform original compositions. The students performed in the prestigious opening concert of the Buskers Festival in the celebrations of 150th anniversary of the unification of Italy at Piazza delle Duchesse, in collaboration with the local Gino Neri orchestra. 

The new style introduced this year in the Academy was the Irish mandolin, represented by Paul Kelly. An evening gig of Buskers Festival was held by students and teachers at the square of the Theatre, in Ferrara. Another fantastic musical moment was the concert of the teachers of the Academy, who performed for the students and musical enthusiasts, in the hall of the Archeological Museum. In the same hall was set the exhibition of the lute maker Gabriele Pandini's mandolins. The Academy had the honor to be received from the Prefetto, who thanked the musicians for coming, and a small group of players reciprocated with a little gig in the Palace. The final concert was held again in the Archeological Museum, in a hall full of enthusiastic people. 

2012

The seventh edition takes place once more in Ferrara during the Buskers Festival.
This year the teaching staff made up of Carlo Aonzo, Piero Lisci, Katsumi Nagaoka and Paul Kelly is enriched by the presence of new wonderful musicians: Sabine Spath, as special assistant for young attendees and absolute beginners; Stefano Squarzina, well known orchestra conductor from Ferrara, who teaches classes of orchestra conducting; Steffen Trekel, famous classical mandolinist of the German school and Brian Oberlin from Portland, Oregon (USA), who leads the Academy into the bluegrass world for the first time ever.
The teachers' concert is performed again in the Room of the Geographical Maps inside the Archeological Museum of the city, a perfect location for the superb music expressed. The final concert is played in the open air courtyard of the Museum itself in front of an wide enthusiastic audience.

2013

In 2013 the Accademia moves to Bolzano; among the renowned international music teachers of this eighth edition there are Brian Oberlin with his North American jazz mandolin and Steffen Trekel with his German classical mandolin. Their interesting conferences are respectively on "Jazz improvisation" and "Mandolin musical learning". A video conference is also held during the week by the mandolinist Paul Ruppa live from USA.
The other teachers of this edition are the mandolinists Carlo Aonzo, Piero Lisci and Sabine Spath, the guitarist Katsumi Nagaoka and the orchestra conductor Stefano Squarzina.
The Mareccio Castle in Bolzano represents the perfect historical frame for the high rank performance of the Academy teachers who play in front of an extremely large audience. The location of the final concert of the participants is instead the fascinating futuristic Museion situated right in the city centre.

2014

Bolzano is again the location of the Accademia in 2014 and two new teachers give their classes in the frame of this 9th edition: the guitarist Steve Kaufmann from USA and the mandolinist Radim Zenkl from Czech Republic.
The concert of the "maestros" is held in the wonderful Mareccio Castle and receives again the warm and enthusiastic success of the previous year, while the final concert of the Accademia students takes place in the Museion and the program presents some orchestra pieces magically accompanied by the notes of Radim's wind instruments.

2015

In 2015 the International Mandolin Accademia celebrates the very important goal of its 10th edition in Acqui terme (AL) in Piedmont region and finds in the Hotel la Meridiana, a former seminary, a perfect enchanting frame. In the same year the Accademia officially becomes International Italian Mandolin and Guitar Accademia. The main focus of this edition is Italy: pizzicas, Neapolitan songs, Italian popular music, polkas, mazurkas and waltzes which have built the history of the Land of music, but some attention is also given to the international classical repertoire and the swing genre. 

During the intense week of musical full immersion the Taranta concert, held in the unique location of the Bollente square, overwhelms the city of Acqui Terme. 

The teachers of the Tenth edition, besides the Director Carlo Aonzo, are the renowned mandolinists Michele de Martino from Naples, Piero Lisci from Milan, Sabine Spath from Germany and the guitarists Roberto Margaritella from Ovada and the Japanese Katsumi Nagaoka from Genoa. 

The guitar course expands more and more and involves many young local students thanks to the strong collaboration with the teacher Roberto Margaritella. 

The teachers' concert is held in the historic conference hall of the Hotel La Meridiana, which is also the most suitable location for all the individual, ensemble and orchestra classes attended by a huge number of students coming from all the five continents. 

The students' final concert is perfomed in the fascinating courtyard of the Hotel La Meridiana, where an extremely large audience is mesmerised by the music and enthusiasm conveyed by the students of all ages and latitudes.